Myths / Mitologia - Vanessa Foschi

Bacco e Penteo di Vanessa Foschi/ Bacchus and Pentheus by Vanessa Foschi

  • 4 gennaio 2017

Bacco e Penteo, dipinto olio su tela di Vanessa Foschi-Bacchus and Pentheus oil on canvas painting by Vanessa Foschi

PENTEO E BACCO

“Bacco e Penteo”, dipinto olio su tela di Vanessa Foschi, diametro cm. 90. Tutti i diritti riservati. Questo dipinto è stato reallizzato dall’artista italiana Vanessa Foschi, nata a Rimini, nell’anno 2017.

 

BACCO – DIO LIBERATORE

Nel dipinto “Bacco e Penteo” di Vanessa Foschi, c’è Bacco/Dioniso, il “nato due volte” fra gli dei celesti. Egli è raffigurato mentre conduce il re di Tebe Penteo al Monte Citerone ed alla sua rovina. Penteo è travestito come una donna per spiare sui sacri riti delle Baccanti/Menadi, vietati agli uomini. La veste rossa prefigura il suo sanguinoso squartamento per mano loro. I suoi occhi hanno pupille verticali come quelle dei rettili per evocare la sua ascendenza: infatti suo padre Echione balzò dalla Terra in cui furono seminati i denti del fatidico serpente di Ares.

Tecnica olio su tela. Dipinto da Vanessa Foschi Scritto di Vanessa Foschi. Tutti i diritti riservati

Per maggiori informazioni contattateci al seguente indirizzo e-mail: vanessa.foschi@yahoo.it

BACCHUS AND PENTHEUS

“Pentheus and Bacchus” oil on canvas painting by Vanessa Foschi, diameter cm.90. All rights reserved. This painting was realized by italian artist Vanessa Foschi, born in Rimini, in the year 2017.

For more informations please contact us at the following e-mail address: vanessa.foschi@yahoo.it

BACCHUS – GOD OF FREEDOM

In the painting “Bacchus and Pentheus” by Vanessa Foschi there’s  Bacchus/Dionysus, the twice-born among the celestial gods. He is depicted while leading the king of Thebes Pentheus to Mount Cithairon and his doom. He is disguised like a woman to spy on the sacred rites of the Bacchants/Maenads, forbidden to men. The red robes foreshadow his bloody slaughtering at their hands. His eyes have slit pupils like a snake to remind of his ancestry: in fact his father Echion leaped from the Earth in which were planted the teeth of Ares’s fateful snake.

Tecnique oil on canvas. Painted by Vanessa Foschi. Written by Vanessa. All rights reserved

 

 

Bacco e Penteo, di Vanessa Foschi, olio su tela, particolare. Tutti i diritti riservati.

Bacco e Penteo, dipinto olio su tela di Vanessa Foschi, particolare. Tutti i diritti riservati- Bacchus and Pentheus, oil on canvas painting by Vanessa Foschi, detail. All rights reserved

Bacco e Penteo, dipinto olio su tela di Vanessa Foschi, rosa - Bacchus and Pentheus, oil on canvas painting by Vanessa Foschi, rose Bacco e Penteo Bacco e Penteo, dipinto olio su tela di Vanessa Foschi, uva- Bacchus and Pentheus, oil on canvas painting by Vanessa Foschi, grape Bacco e Penteo, dipinto olio su tela di Vanessa Foschi - Bacchus and Pentheus, oil on canvas painting by Vanessa Foschi Bacco e Penteo, dipinto olio su tela di Vanessa Foschi - Bacchus and Pentheus, oil on canvas painting by Vanessa Foschi , grapes Bacco e Penteo, dipinto olio su tela di Vanessa Foschi, foglie di vite- Bacchus and Pentheus, oil on canvas painting by Vanessa Foschi, vine leaves Bacco e Penteo, dipinto olio su tela di Vanessa Foschi, foglie di vite- Bacchus and Pentheus, oil on canvas painting by Vanessa Foschi, vine leaves Bacco e Penteo, dipinto olio su tela di Vanessa Foschi - Bacchus and Pentheus, oil on canvas painting by Vanessa Foschi Nel dipinto "Bacco e Penteo" di Vanessa Foschi, c'è Bacco/Dioniso, il "nato due volte" fra gli dei celesti. Egli è raffigurato mentre conduce il re di Tebe Penteo al Monte Citerone ed alla sua rovina. Penteo è travestito come una donna per spiare sui sacri riti delle Baccanti/Menadi, vietati agli uomini. La veste rossa prefigura il suo sanguinoso squartamento per mano loro. I suoi occhi hanno pupille verticali come quelle dei rettili per evocare la sua ascendenza: infatti suo padre Echione balzò dalla Terra in cui furono seminati i denti del fatidico serpente di Ares. Tecnica olio su tela. Dipinto da Vanessa Foschi Scritto di Vanessa Foschi. Tutti i diritti riservati Nel dipinto "Bacco e Penteo" di Vanessa Foschi, c'è Bacco/Dioniso, il "nato due volte" fra gli dei celesti. Egli è raffigurato mentre conduce il re di Tebe Penteo al Monte Citerone ed alla sua rovina. Penteo è travestito come una donna per spiare sui sacri riti delle Baccanti/Menadi, vietati agli uomini. La veste rossa prefigura il suo sanguinoso squartamento per mano loro. I suoi occhi hanno pupille verticali come quelle dei rettili per evocare la sua ascendenza: infatti suo padre Echione balzò dalla Terra in cui furono seminati i denti del fatidico serpente di Ares. Tecnica olio su tela. Dipinto da Vanessa Foschi Scritto di Vanessa Foschi. Tutti i diritti riservati Nel dipinto "Bacco e Penteo" di Vanessa Foschi, c'è Bacco/Dioniso, il "nato due volte" fra gli dei celesti. Egli è raffigurato mentre conduce il re di Tebe Penteo al Monte Citerone ed alla sua rovina. Penteo è travestito come una donna per spiare sui sacri riti delle Baccanti/Menadi, vietati agli uomini. La veste rossa prefigura il suo sanguinoso squartamento per mano loro. I suoi occhi hanno pupille verticali come quelle dei rettili per evocare la sua ascendenza: infatti suo padre Echione balzò dalla Terra in cui furono seminati i denti del fatidico serpente di Ares. Tecnica olio su tela. Dipinto da Vanessa Foschi Scritto di Vanessa Foschi. Tutti i diritti riservati Nel dipinto "Bacco e Penteo" di Vanessa Foschi, c'è Bacco/Dioniso, il "nato due volte" fra gli dei celesti. Egli è raffigurato mentre conduce il re di Tebe Penteo al Monte Citerone ed alla sua rovina. Penteo è travestito come una donna per spiare sui sacri riti delle Baccanti/Menadi, vietati agli uomini. La veste rossa prefigura il suo sanguinoso squartamento per mano loro. I suoi occhi hanno pupille verticali come quelle dei rettili per evocare la sua ascendenza: infatti suo padre Echione balzò dalla Terra in cui furono seminati i denti del fatidico serpente di Ares. Tecnica olio su tela. Dipinto da Vanessa Foschi Scritto di Vanessa Foschi. Tutti i diritti riservati Nel dipinto "Bacco e Penteo" di Vanessa Foschi, c'è Bacco/Dioniso, il "nato due volte" fra gli dei celesti. Egli è raffigurato mentre conduce il re di Tebe Penteo al Monte Citerone ed alla sua rovina. Penteo è travestito come una donna per spiare sui sacri riti delle Baccanti/Menadi, vietati agli uomini. La veste rossa prefigura il suo sanguinoso squartamento per mano loro. I suoi occhi hanno pupille verticali come quelle dei rettili per evocare la sua ascendenza: infatti suo padre Echione balzò dalla Terra in cui furono seminati i denti del fatidico serpente di Ares. Tecnica olio su tela. Dipinto da Vanessa Foschi Scritto di Vanessa Foschi. Tutti i diritti riservati Nel dipinto "Bacco e Penteo" di Vanessa Foschi, c'è Bacco/Dioniso, il "nato due volte" fra gli dei celesti. Egli è raffigurato mentre conduce il re di Tebe Penteo al Monte Citerone ed alla sua rovina. Penteo è travestito come una donna per spiare sui sacri riti delle Baccanti/Menadi, vietati agli uomini. La veste rossa prefigura il suo sanguinoso squartamento per mano loro. I suoi occhi hanno pupille verticali come quelle dei rettili per evocare la sua ascendenza: infatti suo padre Echione balzò dalla Terra in cui furono seminati i denti del fatidico serpente di Ares. Tecnica olio su tela. Dipinto da Vanessa Foschi Scritto di Vanessa Foschi. Tutti i diritti riservati Nel dipinto "Bacco e Penteo" di Vanessa Foschi, c'è Bacco/Dioniso, il "nato due volte" fra gli dei celesti. Egli è raffigurato mentre conduce il re di Tebe Penteo al Monte Citerone ed alla sua rovina. Penteo è travestito come una donna per spiare sui sacri riti delle Baccanti/Menadi, vietati agli uomini. La veste rossa prefigura il suo sanguinoso squartamento per mano loro. I suoi occhi hanno pupille verticali come quelle dei rettili per evocare la sua ascendenza: infatti suo padre Echione balzò dalla Terra in cui furono seminati i denti del fatidico serpente di Ares. Tecnica olio su tela. Dipinto da Vanessa Foschi Scritto di Vanessa Foschi. Tutti i diritti riservati Nel dipinto "Bacco e Penteo" di Vanessa Foschi, c'è Bacco/Dioniso, il "nato due volte" fra gli dei celesti. Egli è raffigurato mentre conduce il re di Tebe Penteo al Monte Citerone ed alla sua rovina. Penteo è travestito come una donna per spiare sui sacri riti delle Baccanti/Menadi, vietati agli uomini. La veste rossa prefigura il suo sanguinoso squartamento per mano loro. I suoi occhi hanno pupille verticali come quelle dei rettili per evocare la sua ascendenza: infatti suo padre Echione balzò dalla Terra in cui furono seminati i denti del fatidico serpente di Ares. Tecnica olio su tela. Dipinto da Vanessa Foschi Scritto di Vanessa Foschi. Tutti i diritti riservati Nel dipinto "Bacco e Penteo" di Vanessa Foschi, c'è Bacco/Dioniso, il "nato due volte" fra gli dei celesti. Egli è raffigurato mentre conduce il re di Tebe Penteo al Monte Citerone ed alla sua rovina. Penteo è travestito come una donna per spiare sui sacri riti delle Baccanti/Menadi, vietati agli uomini. La veste rossa prefigura il suo sanguinoso squartamento per mano loro. I suoi occhi hanno pupille verticali come quelle dei rettili per evocare la sua ascendenza: infatti suo padre Echione balzò dalla Terra in cui furono seminati i denti del fatidico serpente di Ares. Tecnica olio su tela. Dipinto da Vanessa Foschi Scritto di Vanessa Foschi. Tutti i diritti riservati Nel dipinto "Bacco e Penteo" di Vanessa Foschi, c'è Bacco/Dioniso, il "nato due volte" fra gli dei celesti. Egli è raffigurato mentre conduce il re di Tebe Penteo al Monte Citerone ed alla sua rovina. Penteo è travestito come una donna per spiare sui sacri riti delle Baccanti/Menadi, vietati agli uomini. La veste rossa prefigura il suo sanguinoso squartamento per mano loro. I suoi occhi hanno pupille verticali come quelle dei rettili per evocare la sua ascendenza: infatti suo padre Echione balzò dalla Terra in cui furono seminati i denti del fatidico serpente di Ares. Tecnica olio su tela. Dipinto da Vanessa Foschi Scritto di Vanessa Foschi. Tutti i diritti riservati